Di Nuzzo Mario

Mario Di Nuzzo

 

Nasce a Monaco di Baviera il 19 gennaio 1968. 

Cresciuto in una famiglia di ristoratori, lavora fin da piccolo nell'albergo ristorante Nerina di Malgolo, aperto dai genitori nel 1969.

Nel 1984, dopo essersi diplomato alla scuola alberghiera di Levico Terme, affianca il padre nella direzione della cucina, diventando chef alla sua scomparsa, nel 1986.

Nel 1990 la concezione di lavoro della famiglia Di Nuzzo trova molte attinenze con l'appena nato movimento di Slow Food e da quell'anno iniziano quindi una serie di collaborazioni che proseguono tutt'ora (Guida “Osterie d'Italia”, Condotta Slow Food Terre del Noce, Saloni del gusto di Torino, Terra Madre, ecc..). 

Appassionato di musica fin da giovanissimo, dopo aver provato altri strumenti, scopre il mondo della batteria a 18 anni. Per esercitarsi, non avendo la possibilità di avere una batteria vera e propria, percuote qualsiasi cosa gli si trovi sotto mano, suscitando l’esasperazione di chi gli sta intorno.

Entra nella prima coverband (THE FLAMES) all’inizio del 1989 e vi rimane fino al 1998, ma sempre in quegli anni, oltre a collaborare con altri musicisti della zona, crea i MALOMODO (‘91-’95), gruppo di musica originale che partecipa a  vari concorsi in ambito regionale e registra 2 demo e 1 CD. Con questo gruppo, nel 1994, ha inoltre l’opportunità di suonare all’Hard Rock Cafè di Berlino. Dalle ceneri di questa band, nel 1996, nascono i JAMMAI, altro gruppo di musica inedita che esisterà fino al 1998 e nel quale suona anche Leonardo Gasperetti.

Nel 1999 con Corrado Seppi (cantante dei Malomodo e dei Jammai) fonda gli ELETTRIK CO.MA, piccolo progetto a due nel quale vengono registrati alcuni brani di musica prettamente elettronica.

Nel 1992 inizia la sua partecipazione nei TRYAXIS, progetto che proseguirà nei vent'anni seguenti e con i quali realizza 4 dischi. Qui il videoclip del pezzo #10 dell'album "Oxygen".

Il 1999 vede la partenza della seconda fase della sua esperienza musicale, che a differenza del primo decennio è caratterizzata dai numerosi concerti. Entra quasi per scherzo nei CATOBLEPA, cover band con la quale effettua oltre 200 date in regione.

Nel 2000 fa parte dei BANANA STAGE BAND, super gruppo nel quale suonavano tra gli altri Rossano Eleuteri e Luca Tosoni (all’epoca bassista e tastierista della band di Nek). Il gruppo dura pochi mesi ma l’esperienza è notevole. L’amicizia con Rossano Eleuteri lo porta nel 2002 ad esibirsi come batterista con la band di Gianluca Grignani in piazza S.Marco a Venezia, per una trasmissione andata in onda su RAI 1.

Nel 2004-05 collabora con il chitarrista Enrico Merlin al laboratorio di musica moderna presso la scuola musicale C. ECCHER di Cles.

Nel 2006, sempre con Enrico Merlin, partecipa come musicista al musical STORIE DI STRADA del regista Emilio Frattini e suona nella colonna sonora del mediometraggio IL GIOCO DELLE VERITA’.

Nel 2010 partecipa come attore al cortometraggio “The soul picture comedy” di Michele Bellio.

Tra il 2009 e il 2010 è coinvolto negli ELECTROENIGMA, coverband tributo a Police e U2.

Altri gruppi con cui ha suonato: BOULEVARD, VALIUM BAND, SOUNDBUSTER, SUMMISURA, HECCHER HACKERS, SUS QUARTET, GREG STEVENSON, AIRBAGS, THE BRONX, KAOS, DATA ZERO, BRAT’S BAND, JOLLY JOKER BAND, OTTANTAVOGLIA, SHYMAN, FUNCAFE’, CLESSHYDRA, JIMMIE JOE & THE PEPPER BROTHERS

 

 

 

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.